Tutela della tradizione

Tutela dei prodotti alimentari italiani

I prodotti tipici italiani sono eccellenze alimentari conosciute in tutto il mondo che possono essere tutelate e protette attraverso i marchi di qualità D.O.P. (Denominazione di Origine Protetta) e I.G.P. (Indicazione Geografica Protetta) rilasciati dall’Unione Europea.

 

Il regime di protezione applicata dalla Comunità Europea ha l’obiettivo di tutelare i produttori, gli investimenti e i consumatori sulle caratteristiche e sull’alta qualità di prodotti alimentari selezionati.

Prodotti D.O.P. e prodotti I.G.P.

Il marchio di tutela giuridica Denominazione di Origine Protetta (D.O.P.) viene assegnato ai prodotti alimentari che devono le loro particolari caratteristiche esclusivamente al territorio in cui sono prodotti. Viene tutelata la combinazione di tutti gli aspetti che permettono di ottenere un prodotto unico che non può essere riprodotto in altre zone geografiche.

Vengono quindi incluse nella salvaguardia sia le caratteristiche geografiche del territorio come il clima ma anche le capacità umane come le tecniche di produzione tramandate nel corso del tempo in un’ area di produzione ben delimitata.

 

Il marchio di tutela giuridica Indicazione Geografica Protetta (I.G.P.) viene assegnato ai prodotti alimentari che hanno una delle loro caratteristiche, come ad esempio la reputazione, legate all’origine geografica e almeno una delle fasi di lavorazione deve svolgersi in quel determinato territorio.

 

Il marchio di tutela DOP, assegnato al Salame Brianza, risulta quindi essere il riconoscimento più prestigioso in quanto tutela e garantisce al consumatore la provenienza delle materie prime utilizzate e assicura che tutte le fasi di lavorazione vengano svolte in una circoscritta area geografica.

Chi gh’ha fen, gh’ha tutti i ben

 

“Chi possiede i campi da fieno, può avere ogni bene”

Marchi di tutela e consorzi di tutela

L’assegnamento delle certificazioni IGP e DOP rappresentano uno strumento importante per i consorzi di tutela dei prodotti alimentari italiani come il Consorzio Salame Brianza.

 

L’utilizzo del marchio di tutela viene autorizzato infatti dai consorzi esclusivamente ai produttori che rispettano le regole indicate nei disciplinari di produzione.

 

Nel nostro Paese, i consorzi hanno il compito di tutelare non solo l’alta qualità dei prodotti alimentari italiani ma di preservare la tradizione culturale dei nostri territori.